Vai alla barra degli strumenti

Finanza agevolata per imprese

L’espressione “finanza agevolata” racchiude tutti gli interventi disposti dalla legge nazionale, regionale o comunitaria, che hanno l’obiettivo di mettere a disposizione delle imprese strumenti finanziari a condizioni più vantaggiose di quelle di mercato, per aiutarle nello sviluppare nuovi progetti, nel portare avanti nuovi investimenti o nell’assunzione di personale.

La finanza agevolata permette di incrementare la competitività delle imprese esistenti e vuole favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali.

Ci si può avvalere di strumenti di varia natura:

  • Finanziamenti a fondo perduto: sono degli investimenti, forniti solitamente da fonti istituzionali o da pubbliche amministrazioni, a sostegno di particolari forme di imprenditorialità e non prevedono alcuna restituzione o tassi di interesse. Sono quindi delle tipologie di ‘donazioni’ controllate volte a favorire alcune forme di impresa. Si può accedere a finanziamenti a fondo perduto con bandi europei o tramite fondi gestiti dalle regioni italiane (per esempio Sicilia, Campania, Lazio, ecc..), comuni, da Invitalia per il territorio nazionale.
  • Finanziamenti agevolati: sono una una particolare forma di prestito concesso da un ente erogatore pubblico, oppure da una banca, in virtù di specifiche convenzioni nazionali o regionali. In questi casi sono applicati tassi di interesse sensibilmente inferiori rispetto a quelli di mercato: alcuni di questi possono essere anche a tasso zero! La possibilità di richiedere finanziamenti agevolati rappresenta un’opportunità estremamente interessante per tutte quelle impresestartup e liberi professionisti che, ad esempio, vogliono investire in progetti innovativi o per lo sviluppo della loro attività, e che possono così beneficiare di tassi di interesse più bassi.
  • Fondo di garanzia: con il Fondo Centrale di Garanzia, l’Unione Europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario, perché non dispongono di sufficienti garanzie. La garanzia pubblica, in pratica, sostituisce le costose garanzie normalmente richieste per ottenere un finanziamento.L’impresa che si rivolge all’istituto bancario convenzionato, chiedendo ed ottenendo l’intervento del Fondo di Garanzia, non dovrà fornire ulteriori garanzie, come polizze assicurative, sulla quota garantita dal fondo stesso.
  • Sgravi fiscali e contributi
  • Strumenti di intervento nel capitale di rischio

Fonti

http://www.eurosviluppospa.it/

https://www.informazionefiscale.it/Finanziamenti-a-fondo-perduto-cosa-sono-come-funziona

Per saperne di più

https://www.informazionefiscale.it/Finanziamenti-a-fondo-perduto-cosa-sono-come-funzionano

http://gestionale.co/finanziamenti-agevolati/

https://www.pmi.it/economia/finanziamenti/297635/incentivi-imprese-e-famiglie-online-il-portale-del-governo.html